#13518 DM> Brillano contro il Green Volley le stelle della Galassia
domenica 30 maggio 2010

Livia Zanichelli

La Galassia Civita Castellana esce vittoriosa dalla semifinale d'andata contro la Green Volley A.S.D.. La battuta d'arresto del terzo set non scoraggia i ragazzi di Massimo Costanzi che si impongono sugli avversari, portando a casa il match per 3-1.

 

“A parte il risultato” dice Mister Costanzi “questa è stata la classica gara di play off: il livello tecnico non era elevatissimo perché la posta in palio era molto importante e di conseguenza la sfida era molto sentita. Ci sono stati alti e bassi da una parte e dall'altra e forse il nostro pregio è stato quello di riuscire a sbagliare meno e a gestire meglio i momenti di buio totale che hanno caratterizzato alcune parti del match”.
Nonostante la tensione i padroni di casa hanno comunque provveduto fin dall'inizio a spianarsi la via della vittoria mantenendo i nervi saldi di fronte alle avversità: “Il primo set è stato determinante: eravamo sotto di parecchi punti e poi abbiamo vinto in rimonta. Inoltre ciò che ieri mi ha più confortato, è stato il fatto che i ragazzi siano riusciti a controllare l'emotività in diverse circostanze difficili: questo ci ha permesso di rialzarci sempre”.
Per ciò che riguarda il lato tecnico Costanzi considera lati positivi e negativi: “Abbiamo tenuto molto bene la ricezione il che ci ha permesso di mantenere un cambio palla abbastanza stabile: questo è stato un punto fermo molto positivo. D'altra parte credo che abbiamo commesso qualche errore di troppo rispetto allo standard dei due turni precedenti, sia in attacco, sia a muro”.
Infine sulla semifinale di ritorno di sabato prossimo il coach della Galassia si esprime così: “I nostri avversari vengono da una stagione molto forte e senz'altro saranno molto carichi nel prossimo match. Si tratta di una squadra molto orgogliosa e compatta quindi da loro mi aspetto una reazione energica che noi dovremo essere in grado di gestire. La cosa più importante è che non dovremo pensare di stare in vantaggio: dovremo partire come se fossimo 0-0 e cominciare a creargli qualche problema fin da subito”.