lunedì 03 ottobre 2022
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5

Volleymania

Numeri
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#9013 Fuoco alle polveri della stagione che porta ai Mondiali Stampa
lunedì 21 settembre 2009

Marco Benedetti

Tanti, forse troppi gli spunti di una stagione che si prospetta infuocata

Via! Il Campionato è iniziato, o almeno una parte; come nella passata stagione doppio avvio trasversale nella Serie B, una parte di maschietti e femminucce dovrà attendere un mese prima di dar fuoco alle proprie polveri. Di certo una stagione molto difficile a tutti i livelli e che si presta a molte considerazioni.

Capitolo Nazionale: in attesa dell’esito delle donne, si registra il disastro della truppa di Anastasi nell’Europeo da poco terminato; un decimo posto che allunga le ombre su un Mondiale casalingo tutto da decifrare. Gli azzurri denunciano evidenti problemi di “vocazione”, con una formazione che non entusiasma e nemmeno vince. Il futuro non prospetta nulla di positivo, nell’assenza totale di volti nuovi, carismatici e vincenti, tanto da ipotizzare un lungo, forse lunghissimo periodo di oscurità, nell’attesa che le Società tornino a lavorare pesantemente sui giovani, sfornando nuovi talenti da portare alla ribalta ed alla vittoria. Capitolo Mondiali: manca un anno alla fase finale, ed una Nazionale sotto tono può pregiudicare fortemente il lavoro organizzativo. Gli impianti si riempiono puntando alla vittoria, i risultati negativi potrebbero aprire voragini sugli spalti ed il relativo flop della manifestazione, spingendo sempre più in basso un movimento che rischia una crisi depressiva dopo i fasti recenti. Capitolo Campionato: non si sta meglio in Serie A1, il caso Pineto potrebbe far esplodere una bomba più volte disinnescata; annullata la presentazione ufficiale prevista per il 21 settembre, tutti navigano nel buio improvvisamente calato. Purtroppo quello che manca non sono le regole, ma chi le dovrebbe far rispettare pedissequamente, senza eccezioni, tutelando le realtà virtuose (poche) e colpendo duramente chi ne fa carta straccia. Lo sport è eccellenza, anche nel rispetto delle regole concordate, e lo spauracchio di poche formazioni sane in un campionato non deve essere un incubo, ma il vero obiettivo, a costo di lasciare per strada “cadaveri eccellenti”. Nelle more Piacenza si aggiudica il primo titolo della stagione al termine di una partita entusiasmante in quel di Frosinone, la nuova casa della neo-promossa Sora. Capitolo giovani: via anche la sperimentazione sui giovani con la presenza del Blu College a livello maschile ed il Club Italia a livello femminile. Lasciando da parte ogni polemica sulle forzature derivanti dalla creazione di soggetti prima inesistenti e l’inserimento di diritto in determinati campionati, quello che viene da sperare è che la decisione sia solo il primo passo di una lunga serie, che dovrebbe portare alla creazione di una struttura tecnica interregionale ed alla legiferazione precisa che favorisca i giovani e che non penalizzi le Società di appartenenza. Di Blu College, ne dovrebbero esistere almeno quindici sul territorio nazionale, con tecnici che parlano tutti lo stesso linguaggio formativo, tecnico e psicologico, eliminando il più possibile la politica “dell’orticello”. Forse potremmo tornare a dominare nel mondo, visto che i nostri Tecnici già lo fanno. Capitolo “Over”: e parte anche il Campionato con la limitazione per gli “Over”. Sulle nostre pagine ne abbiamo parlato a lungo, dato spazio ad Allenatori e Presidenti, abbiamo fatto sondaggi (solo il 31% la reputa utile), con un risultato che appare chiaro: la regola non sposta in alcun modo gli equilibri, non creerà difficoltà o danni alle Società, ad uscirne male l’organo che l’ha promulgata. Bisognerebbe promuovere, non limitare; questa la regola che un Presidente non dovrebbe mai dimenticare. Promuoviamo i giovani con investimenti reali e “pesanti”, non limitiamo chi ha il Volley nel cuore. Dalle nostre parti solo M.Roma, Volleyrò e Fonte Meravigliosa puntano senza esitazioni su formazioni composte di giovani, negli altri sodalizi si preferisce “investire” sui rimborsi spese di atleti che portano la loro esperienza in giro nel Lazio, non lasciando in eredità alcun futuro. Capitolo visibilità; ed a proposito di promozione, duole verificare che la pallavolo scompare sempre di più dalla carta stampata e dai palinsesti televisivi. Colpa certamente delle vittorie che non arrivano, ma anche di una certa miopia degli operatori e degli organi federali; occorre essere sempre più presenti nell’informazione e nelle case degli italiani, lasciando da parte liste di buoni e cattivi, puntando a facilitare in ogni modo il lavoro giornalistico ed a promuovere tutte quelle iniziative che puntano i propri fari sul nostro mondo. Ed a proposito di chiavistelli, assistiamo sbigottiti all’esistenza di forum tematici a pagamento nell’era di Facebook e, quindi, della massima e libera circolazione di pensieri e stati d’animo. Da non credere. Buon Campionato a tutti
 
< Prec.   Pros. >
.

Ultime notizie

Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2022 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.