domenica 26 marzo 2023
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5

Volleymania

Numeri
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#831 B1M> Lazio: tie break sofferto ma vincente Stampa
lunedì 12 novembre 2007

Foto BertelliGiulia Sampognaro

S.S. Lazio Brand Portal Roma – VBA Olimpia S. Antioco Ca   3-2
(21-25, 25-18 , 25-16, 24-26, 15-13)
S.S. Lazio Brand Portal Roma: Del Mastro 16, Granata 1, Vetro 14, Multisanti, Valenti 6, Montesi, Mariani 29 (K), Carloni, Celotto (L), Migliosi 9, Renzetti 12. Allenatore: Stefano De Sisto
Battute sbagliate: 9 Ace: 4 Muri: 20
VBA Olimpia S. Antioco Ca: Paccamiccio13, Casadei 21, Boroni 13, Boy, Cussotto 13, Sagliambene 8, Granara 7, Lai (K), Vespasiani (L), Mocci. Allenatore: Gianluca Boy
Battute sbagliate: 8 Ace: 10 Muri: 21
Arbitri: Luca Saltalippi, Massimo Rolla
Durata set: 30’, 25’, 25’, 30’, 20’.
Top scorer dell’incontro: Emanuele Mariani (S.S. Lazio Brand Portal Roma) 29 punti

Con quattro sconfitte e due punti in classifica, per la quinta giornata di calendario la S.S. Lazio Brand Portal Roma e la VBA Olimpia S. Antioco Ca si presentano sul terreno di gioco cariche di aspettative e di speranze. Ancora più motivata la squadra di casa che dopo la tragedia che ha sconvolto il mondo del calcio per l’uccisione del tifoso laziale, scende in campo con l’intenzione di mostrare i veri valori dello sport e del sano agonismo.
Primo importante banco di prova per il nuovo coach Stefano De Sisto, che per l’occasione schiera la sua formazione titolare: Valenti in regia con il capitano Mariani in diagonale, Migliosi e Renzetti al centro, Del Mastro e Vetro in attacco a banda e Celotto libero. Per il S. Antioco il giocatore-allenatore Gianluca Boy mette in campo Granara al palleggio con Casadei opposto, Saglimbene e Boroni martelli, Paccamiccio e Cussotto al centro con Vespasiani libero.
L’incontro inizia con una calma irreale; uno strano silenzio avvolge il campo del Villa Flaminia ed evidenzia la tensione che coinvolge sia le due formazioni che i tanti spettatori che affollano gli spalti. Ciò nonostante parte bene la S.S. Lazio che con il suo capitano si porta subito in vantaggio per 5-2; di contro il S. Antioco appare poco incisivo in attacco e impreciso in ricezione. Sotto di 3 al primo t.o.t., i ragazzi di Boy tornano in campo più decisi e più aggressivi; prima con Cussotto e poi con Casadei, i bianco-azzurri trovano nella battuta la loro arma vincente e, con un break di 8-1 si portano dal 10-8 al 11-16. Con la ricezione in panne la squadra di casa non riesce a costruire e si fa trovare spesso impreparata, mentre il S. Antioco è bravo a mantenere costante il suo vantaggio. E’ poi un errore in battuta del nuovo entrato Montesi e regalare l’ultimo punto del set agli avversari, che chiudono la prima frazione di gioco 21-25.
Scaldati i muscoli le due squadre tornano in campo nel secondo set completamente rinnovate; l’incontro si fa più appassionante e gli scambi più avvincenti. In nuce nel primo parziale, si fa ora chiara l’organizzazione del gioco per entrambe le formazioni; scarsamente utilizzati nelle azioni, i centrali si fanno vedere a muro (molto alte le percentuali da entrambe le parti). A rimpiazzare quasi il loro ruolo ci pensano i due opposti Mariani e Casadei, spesso chiamati in causa dai due alzatori su palla perfetta; molto positivi anche i quattro martelli, sia in fase difensiva che offensiva. Dopo un inizio di set ancora incerto (4-6), i padroni di casa fugano ogni paura guadagnando prima un leggero vantaggio al primo tempo tecnico, poi un maggiore distacco al secondo, che si traduce in un 25-18 finale che evidenzia una crescente compattezza di squadra e una maggiore solidità in tutti i fondamentali.
Nel terzo set i biancocelesti sono ancora padroni del campo; il S. Antioco appare scollato e poco collaborativo nelle sue parti mentre la Lazio, esaltata dal suo gioco positivo, riesce a ricostruire i palloni più improbabili. Aiutati da qualche errore di troppo degli avversari, Mariani e compagni incrementano via via il loro vantaggio chiudendo anche il terzo parziale con il punteggio di 25-16.
Il quarto set è ancora una girandola di emozioni. Partita ancora una volta in vantaggio, la Lazio è costretta a subire la rimonta degli avversari che, forti del loro muro, raggiungono la parità a quota 16. Con tenacia i biancocelesti tentano di riprendersi il vantaggio ma sono ancora una volta 4 muri consecutivi ad opera di Granara e Cussotto a dare il più tre al S. Antioco (20-23). Sul 21-24, dopo la battuta sbagliata di Vetro, il set sembra ormai nelle mani dei bianco-azzurri ma prima un tocco di seconda di Valenti, poi due attacchi di Mariani e Del Mastro, riportano la situazione in parità. Sul 24-24 sono però due errori a decidere le sorti del parziale; prima una battuta out di Migliosi poi l’attacco a rete di Mariani regalano al S. Antioco i due punti necessari a chiudere il quarto set, che riapre completamente la partita.
Nel tie break parte ancora in vantaggio la Lazio che con Mariani si porta subito sopra per 2-0. Risponde però bene il S. Antioco che, ancora una volta ben piazzato a muro guadagna la parità sul 5-5. Si rincorrono break e controbreak che aumentano la tensione in campo e sugli spalti e che fanno ritrovare le due squadre ancora in parità sul 13-13. L’allungo decisivo è però ad opera dei padroni di casa che, sfruttando la prima palla set regalata dall’attacco out di Saglimbene, raggiungono subito quota 15 con un diagonale di Del Mastro.
Soddisfatto per la prima vittoria stagionale il nuovo coach della S.S. Lazio Stefano De Sisto: “I ragazzi stanno ritrovando mezzi e sicurezza, anche se ancora peccano di lucidità nei momenti cruciali. Il nostro punto di forza è stata sicuramente la correlazione muro-difesa che ha funzionato alla perfezione; certo potevamo chiudere 3-1 portando a casa tre punti importanti, ma va bene così”.
12-11-2007

 
< Prec.   Pros. >
.

Ultime notizie

Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2023 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.