martedì 06 dicembre 2022
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5

Volleymania

Numeri
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#7713 Tutti per Anagni Stampa
lunedì 01 giugno 2009

Marco Benedetti

La formazione ciociara rimane in lizza per colmare un vuoto e per rendere meno deludente la stagione delle laziali.

L’ultimo verdetto riguarda Anagni, ancora in lizza per realizzare un sogno a lungo cullato durante tutta la stagione regolare: il passaggio in B1, campionato che non vede laziali ai nastri di partenza. La stagione delle laziali non può proprio definirsi esaltante, anche se Latina e Sora hanno contribuito fortemente a lenire le delusioni, anche cocenti.

Non a caso sono le formazioni che maggiormente hanno investito sul mercato a raggiungere gli obiettivi di inizio anno, chi con l’ausilio dei play off, chi direttamente e con grande personalità. Latina torna, dunque, nel massimo campionato con il percorso più lungo e sofferto, forse impensabile a bocce ferme, ma in ogni modo ricco di soddisfazioni; Sora agguanta la seria A, con una cavalcata esaltante e storica, preparandosi ad affrontare una nuova avventura con le fondamenta estremamente solide. Questi i picchi, l’altro lato della medaglia, invece, è denso di nubi temporalesche e di amare delusioni. Il movimento, malgrado tutti i proclami trionfalistici politici, sta attraversando una grossa crisi, economica e tecnica. Le difficoltà del paese coinvolgono anche i sodalizi sportivi; accanto ai soliti noti che approfittano di blasoni centenari per rifilare i ben conosciuti “bidoni” ai malcapitati atleti di turno, purtroppo anche altre realtà, storicamente più affidabili, devono tirare il freno, onde evitare di fare il passo più lungo della gamba. Ben più grave l’aspetto tecnico: in campo maschile oggi il Lazio non è più rappresentato in B1 vista la retrocessione di Ostia e, se Anagni dovesse fallire in finale contro Potenza, quel posto rimarrebbe tristemente vuoto. Lazio ed Orte sono miseramente crollate al primo turno, mentre le altre non sono riuscite nemmeno a giocarsi le proprie chances promozione. Se poi consideriamo le retrocessioni di Zagarolo, Casal dè Pazzi e Roma XX il quadro diventa desolante. A poco valgono le tre promozioni dalla Serie C, quelle sono previste per regolamento, le retrocessioni, no. E’ una stagione, inoltre, in cui non si sono visti spiragli tecnici che lascino sperare in un futuro luminoso; l’unica formazione composta di giovani speranze, la M.Roma, ha vivacchiato al limite della zona salvezza con pochi spunti di crescita. Nessun segnale di innovazione, poi, dalle altre formazioni, le cui rose erano ricche di sapienti mestieranti, a lungo sulle scene e che non regalano più l’effetto sorpresa, nemmeno per chi ha fatto il salto dai campionati regionali, dominando i propri gironi con atleti maturi e di categoria superiore. Non molto differente la situazione in rosa; in B1 le laziali al massimo hanno vivacchiato con l’aggravante del ritiro di Viterbo e la retrocessione di Sabaudia, unica eccezione l’Ast Latina che, almeno, si è giocata un turno di play off. In B2 a sorridere è Cittaducale che agguanta la promozione, mentre Volleyrò, Gaeta e Frosinone tornano a confrontarsi nei campionati regionali. Le ragazze possono almeno sperare in un futuro più roseo vista la maggiore dedizione a livello giovanile di realtà come Volleyrò e Fonte Roma Eur, putroppo il gap con altre realtà a livello nazionale è ancora troppo ampio, Anderlini docet.
 
< Prec.   Pros. >
.

Ultime notizie

Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2022 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.