martedì 06 dicembre 2022
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5

Volleymania

Numeri
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#4092 L'Editoriale> Elezioni, queste sconosciute! Stampa
martedì 14 ottobre 2008

Marco Benedetti

Dopo le Olimpiadi, il rinnovamento di tutti i vertici

Nella storia dell’umanità hanno sempre rappresentato il momento di punta del vivere civile; le guerre venivano sospese per dar corso alle sfide sportive, nella storia moderna della comunicazione di massa è l’occasione per diffondere il verbo sportivo ad ogni latitudine.

Le Olimpiadi, il sogno di ogni atleta mondiale, una esperienza che non ha eguali. Le Olimpiadi sono anche lo spartiacque della politica sportiva, di fatto la fine del mandato per tutti i vertici amministrativi e gestionali; allo spegnimento della fiaccola si apre un’altra sfida, quella al governo di tutto il movimento. E’ il momento più delicato dello sport, l’esame per chi ha gestito federazioni e comitati con le inevitabili promozioni e bocciature decretate dalle elezioni per il nuovo mandato. L’anomalia è rappresentata dal fatto che solo una piccola percentuale, è sostanzialmente coinvolta in quella che è la vera ed unica occasione di rinnovamento e programmazione; la moltitudine di atleti, vero motore di un movimento che sposta milioni di euro, raramente conosce i propri vertici territoriali,l’azione promozionale svolta, i programmi futuri. Il momento più alto della democrazia sportiva viene relegato agli accordi di pochi, con una informazione che sarebbe deficitaria anche per l’elezione dei rappresentanti di classe alla scuola elementare. Inevitabile porsi una domanda: perché? Non vogliamo certo assurgere al ruolo di depositari di verità scomode, ma vorremmo essere portatori di auspici. In primo luogo che ci siano realtà differenti fautrici di programmi e di idee, e che dovrebbe essere una obbligazione statutaria federale la presenza di almeno due candidati per ogni organo territoriale. E che dire poi sui programmi, perché i movimenti di competenza non sono degni di sapere con anticipo le linee guida di una gestione futura, i progetti e le persone che dovranno concretizzarli. Tutto questo non avviene oggi, sostanzialmente non è mai avvenuto e tutti si guardano bene dal parlarne, all’improvviso spunta o viene confermato un presidente. Lo sport è una delle attività più importanti del vivere civile, dal punto di vista sociale ed economico, meriterebbe una attenzione maggiore da parte di tutti i componenti con una decisa sterzata verso il progresso, abbandonando i retaggi culturali di un mondo che non esiste più. Il nostro è un invito alla conoscenza, gli atleti ed i dirigenti meritano di saperne di più per poter contribuire in modo fattivo alle scelte del futuro. L’invito è per tutti coloro che hanno a cuore lo sport, soprattutto per chi si candida a gestirlo; approfittate delle nostre pagine per farci conoscere le vostre idee ed i vostri programmi per migliorare ciò che è migliorabile, per farvi conoscere a chi rischia di non sapere chi siate mai, ma soprattutto per un riscontro con la vostra base che merita il più profondo rispetto.
 
< Prec.   Pros. >
.

Ultime notizie

Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2022 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.