martedì 27 luglio 2021
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5

Volleymania

Numeri
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#16046 B2F> La Comal espugna il campo della Nautilus Stampa
lunedì 20 dicembre 2010

US Comal Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – La Comal Civitavecchia espugna il campo
del Nautilus Ostia per 3 a 1 (questi i parziali: 27-25,
19-25, 25-16, 25-21) e con la contemporanea vittoria al
tiebreak del Monterotondo conquista il primo posto assoluto
del girone F.

Una partita durissima, quella che le rossonere
guidate da Milo Di Remigio hanno affrontato contro la
temibile compagine lidense, ma era importante portare a casa
l'intera posta in palio per volare in testa. Molto
combattuto il primo set, vinto sul filo di lana dalla
civitavecchiesi per 27 a 25, mentre nel secondo, complici
alcune decisioni arbitrali discutibili, la Comal ha pagato a
caro prezzo il nervosismo favorendo le padrone di casa.
Riordinate le idee, poi le rossonere hanno offerto una prova
superlativa, spiazzando sotto il punto di vista del gioco le
lidensi. Ovvia la  soddisfazione del tecnico Milo Di Remigio
per i tre punti conquistati ma anche per la prova offerta
dalla squadra. “Sapevamo che sarebbe stata durissima –
ammette il coach della Comal, Di Remigio – siamo stati
bravi a mantenere la calma nei momenti più difficili del
match e soprattutto a giocare una buona pallavolo. Sotto
questo punto di vista stiamo crescendo di settimana in
settimana e la vittoria di Ostia servirà anche per la
difficile trasferta di mercoledì (domani per chi legge
ndr) a Molfetta”. Infatti non ci sarà neppure il tempo
per godersi questo primato solitario che le ragazze
civitavecchiesi dovranno subito concentrarsi per il match di
ritorno della Coppa Italia sul campo del Molfetta: dopo il
primato, la tifoseria si augura che sotto l'albero possa
arrivare anche il passaggio del turno in Coppa Italia.      
 
< Prec.   Pros. >
.

Ultime notizie

Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2021 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.