lunedì 03 ottobre 2022
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5

Volleymania

Numeri
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#13701 DF > Genzano conquista la serie C Stampa
lunedì 14 giugno 2010

Livia Zanichelli

A.P.D. G.B. Vico - Asd Libertas Genzano 2-3
(22/25; 25/12; 25/21; 23/25; 7/15)

A.P.D. G.B. Vico: Bergonzoli (13), Cruciani (K) (9), D’Ambrosio (1), Golfetti, Ippoliti (8), Menicucci (1), Mennuni (1), Ponzio (5), Renzetti, Viselli (17), Vitali (11), Fabi (L) - All.: Domenico di Gregorio
Battute Sbagliate: 9 Ace: 1 Muri: 10
Asd Libertas Genzano: Capogna (10), De Tora (19), Della Bina (K) (11), Garofolo (1), Malfatti, Morani, Pucci (1), Santoni (7), Sidera, Varanini (2), Tonellotto (9), Cenciarelli (L1), Cianfanelli (L2) - All.:Alessandro Borrello
Battute Sbagliate: 11 Ace: 2 Muri: 7
Top Scorer: De Tora
Arbitri: 1° Fabri Emanuela; 2° Casagrande Lamberto

 

La formazione di Alessandro Borrello vince un match all'insegna della tensione. L'orgoglio e la determinazione dell'Asd Libertas Genzano portano la squadra alla vittoria per 3-2 contro il G.B. Vico e alla gloria della serie C.
Una situazione di costante parità caratterizza l'inizio del primo parziale: punto dopo punto le contendenti si battono strenuamente per raggiungere la vetta della promozione in serie C, ma nessuno sembra riuscire a raggiungere la giusta accelerazione per seminare le avversarie. È Genzano, che a metà del set, riesce ad ottenere un vantaggio di tre punti sulle avversarie avviluppate in un dilagante nervosismo che grava sulla prestazione: troppi errori ed un entusiasmo che scompare di fronte all'aggressività e alla determinazione delle ragazze di Borrello. Le genzanesi vincono ora per 18-21. Vico non sembra intenzionata a mollare ma, nonostante gli sforzi, la carica guerriera delle atlete in rosso-blu conquista il set point lasciandosi dietro una scia di tre punti dalle padrone di casa.
Nel secondo set la tensione di un match decisivo lascia spazio a numerosi errori da entrambe le parti. Ma ora la formazione di Di Gregorio guadagna il controllo nello scontro e affronta la battaglia con ben cinque punti di vantaggio rispetto alle avversarie: 9-4 per Vico. La ferocia di Genzano sembra scemata e mutata in un nervosismo che non permette alle ospiti di rialzarsi da terra e accorciare l'incolmabile distanza che le separa dalle avversarie. Non c' più storia: ormai Vico ha spiegato le ali ed è volata verso un inoppugnabile15-5. Una coltre di tensione avvolge ormai la formazione in rosso-blu: troppi gli errori delle genzanesi, che mangiano la polvere di un Vico in corsa inarrestabile verso la vittoria. A nulla vale la tenacia delle atlete di Borrello nel lungo scambio finale. Vico è troppo lontana e conquista questo parziale per 25-12.
L'animo battagliero di Genzano, schiacciato dall'umiliazione della precedente battaglia, non è più un ostacolo per la formazione di casa, decisa ora a replicare l'inesorabile ascesa del secondo parziale. Pochi minuti dall'inizio del terzo set e Vico domina già il duello con un prepotente 12-6. Ancora una volta il massacro di Genzano sembra inevitabile: ad ogni suo attacco la difesa di Di Gregorio risponde con un sonoro: “di qui non si passa”. Un timido e spaventato recupero porta le rosso-blu a tre passi dalle padrone di casa : Vico vince ancora 17-14. Ma i tre passi diventano due. Poi uno. E Genzano riconquista incredibilmente la parità. È un set sconvolgente: ora tutte combattono per la vittoria, tutte quante, libere dalle catene della tensione, giocano al massimo. Adesso è solo una questione di nervi: vince chi dimentica la paura, chi non perde la concentrazione, chi non perde di vista, nemmeno per un momento, l'obiettivo serie C. A fare tutto questo è ancora una volta Vico che porta a casa il set per 25-21.
Stanchezza, molta tensione e troppi errori sono i protagonisti di un quarto parziale poco avvincente. Le contendenti si fronteggiano senza riuscire a disfarsi del vincolo della parità. Il massimo dello stacco che entrambe le squadre riescono a raggiungere è di due punti, che però vengono sempre inevitabilmente recuperati dalle avversarie. È di nuovo una questione di nervi: chi li ha più saldi sbaglia di meno e vince. Stavolta è Genzano a mantenere calma e concentrazione e a conquistare il set per 23-25.
É il tie break: siamo alla resa dei conti. L'orgoglio, la determinazione e la rabbia di Genzano, risorti dalle proprie ceneri più forti che mai, permettono alla formazione di Borrello di lasciarsi una scia di sei lunghezze sulle avversarie ferme a 0 punti. L'ascesa delle rosso blu è inarrestabile. Il cappio della paura ha di nuovo preso al collo la squadra di casa che atterrita e catturata dalla tensione tenta inutilmente di diminuire lo stacco di punti da Genzano. Le atlete ospiti sono ormai troppo cariche, nulla sembra poterle fermare: 6-13 per le rosso-blu. Match point: un tifo sfegatato accompagna l'ultima azione di questo duello all'ultimo sangue che dà a Genzano la gloria della serie C.

 
< Prec.   Pros. >
.

Ultime notizie

Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2022 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.