domenica 16 giugno 2019
 

Un mondo di Volley

Radio 101.5
Prisma srl
.
 
Sportlinx360
#13606 U16F> Semifinale- Per l’Anderlini la seconda maratona vale la Finale Stampa
sabato 05 giugno 2010

Marco Benedetti

Futura Volley Busto Arsizio - Pallavolo Anderlini Modena 2-3 (20-25, 25-22, 25-15, 26-28, 10-15)
Busto: Albani 27, Bianchi 8, Buttol 8, Conconi, Galli, Lamperti (L2), Martini, Roncato 5, Taborelli 21, Tomasi 2 Turcatti (L). All.: Lucchini
Errori 18, Battute sbagliate 7, Muri 11, Aces 4
Anderlini: Ferrari 17, Faietti 16, Gennari 13, Galli Venturelli 4, Scacchetti 10, Vandelli 8, Pifferi, Tagliazucchi , Baldoni 10, Levoni, Andreoli , Cordella (L), Canova (L2). All.: Maioli
Errori 30 Battute sbagliate 5 Muri 8 Aces 3
Arbitri: Urbano – Cuscini

Roma-E’ la giornata delle maratone, ma ogni componente dell’Anderlini Modena pagherebbe di tasca propria per confermare i risultati di questa giornata, che compensano abbondantemente stress e fatica. Dopo due interminabili tie-break per Scacchetti e compagne si apre la porta della Finale grazie alla vittoria su una indomabile Futura.
Busto parte con il freno a mano tirato, la ricezione fatica a sopportare il carico delle battute emiliane, inevitabile il vantaggio dell’Anderlini che si ritrova un gruzzolo invitante di più otto a metà parziale. Tutto fila liscio per le ragazze della Maiolo, è sufficiente l’ordinaria amministrazione per tenere a distanza la flebile reazione lombarda, il primo set si risolve in una pura formalità. Modena soffre la sindrome da secondo set,e, come già accaduto in mattinata, il cambio di campo si presenta irto di difficoltà e di imprecisioni; Busto ci tiene a dimostrare che il primo parziale è solo un brutto ricordo, mettendo in cascina un istantaneo più cinque. A differenza della mattina il muro emiliano non permette fughe pericolose, riportando la contesa in equilibrio; Busto non si perde d’animo e ci mette maggiore lena, è la Taborelli da posto tre che scava il nuovo solco a favore delle lombarde, con l’Anderlini obbligata alla rincorsa, ma in evidente crisi di identità, soprattutto in ricezione. Tutto sembra perduto, ma Cacchetti e compagne hanno un moto di orgoglio che le porta a risalire una china impervia; il finale tocca tutte le corde delle emozioni, con condimento di accompagnata ed ace, la spunta Busto, con Taborelli agguanta il pareggio. Il canovaccio si ripete all’alba del terzo, Busto più ordinato cerca il largo, l’Anderlini, pur tra tante difficoltà, mantiene la scia; le due formazioni cercano di mantenere il ritmo alto, con il risultato di equivalersi sul tabellone luminoso. E’ la battuta della Taborelli, insieme all’efficacia poco appariscente della Albani, che determinano lo strappo vincente, per Busto si apre il portone del vantaggio. L’entusiasmo mette le ali, gli occhi delle emiliane si appannano; per Busto è un’altra partenza veloce. Malgrado l’appannamento, Scacchetti e compagne trovano la forza di reagire, i muri della Faietti un ottimo spunto, ma anche la Gennari ci mette del suo; sono i pilastri del sorpasso a metà parziale. Sorpasso effimero di una notte di mezza estate, Busto tira fuori le unghie ed i punti, anche quelli che in condizioni normali mai conquisteresti. E’ una gioco a rimpiattino tra le due formazioni che si prolunga oltre la soglia del 25, è l’unghiata della Faietti a rimettere tutto in gioco. Tutto come nella mattinata, l’Anderlini al secondo tie-break tira fuori energie e gioco; Ferrari fa il bello ed il cattivo tempo, poco vale la risposta della sempre efficace Albani, per le emiliane è Finale.

 
< Prec.   Pros. >
Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002

© 2019 Volley Mania Web
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.